L’impegno PRO FOOD per l’EPD Dichiarazione Ambientale di Prodotto

L’impegno PRO FOOD per l’EPD Dichiarazione Ambientale di Prodotto

L’impegno PRO FOOD per l’EPD Dichiarazione Ambientale di Prodotto 2560 1440 Lorenzo Segale

PRO FOOD non è attiva soltanto nel ricercare miglioramenti funzionali e ambientali dei propri prodotti, ma è impegnata anche nella certificazione e trasparenza del loro impatto ambientale.
Si inquadra in quest’area il progetto di EPD PRO FOOD.

Che cos’è un EPD?
Facciamo una premessa per chiarire che cosa è un EPD. Si tratta di una Dichiarazione Ambientale di Prodotto (EPD), un documento verificato e registrato in modo indipendente che raccoglie informazioni trasparenti e comparabili sull’impatto ambientale del ciclo di vita di un prodotto o di un servizio, determinate tramite calcolo LCA (Life Cycle Assessment).

Standard internazionali e informazioni verificate, trasparenza e accessibilità delle informazioni
L’EPD è una dichiarazione ambientale che risponde alla normativa internazionale ISO 14025 e che viene verificata da una terza parte.
Pertanto offre maggiore credibilità nei confronti degli stakeholders rispetto alle comuni autodichiarazioni ambientali o alle informazioni LCA non asseverate.
Le regole della categoria di prodotto e le EPD sono pubbliche, quindi metodologie e i risultati sono liberamente accessibili a tutti.
Inoltre Le prestazioni ambientali di prodotti della stessa categoria sono facilmente comparabili.

L’EPD di settore PRO FOOD
L’EPD di PRO FOOD coinvolge un intero settore produttivo, fornisce quindi le prestazioni ambientali medie di un’intera categoria di prodotti.
L’EPD PRO FOOD è il più ampio consorzio industriale di ricerca in ambito LCA nel settore degli imballaggi per alimenti in Europa. Infatti coinvolge:

  • 7 aziende Pro Food che rappresentano il 60-75% del mercato italiano
  • 10 stabilimenti produttivi
  • 33 prodotti
  • 3 polimeri
  • XPS, rPET, PP
  • Ampie categorie applicative
  • Carne e pesce, salumi, frutta e verdura, formaggi, gastronomia, pasta fresca, dolci, etc

Gli indicatori di impatto ambientale
Il focus dell’EPD è la sostenibilità ambientale, infatti per ogni categoria di prodotto, l’EPD fornisce i relativi indicatori di impatto ambientale, tra cui:

  • Potenziale di riscaldamento globale (GWP)
  • Acidificazione (rischio di piogge acide)
  • Eutrofizzazione (crescita incontrollata di alghe nell’ambiente marino);
  • Formazione di ossidanti fotochimici (dannosi per lo strato di ozono);
  • Impoverimento abiotico (uso del suolo)
  • Consumo di acqua
  • Consumo energetico e tipologia di fonti
  • Produzione di rifiuti

L’EPD PRO FOOD si propone come un forte impegno verso la legislazione nazionale e internazionale tra cui: European Green Deal, European Circular Economy Action Plan, EU Product Environmental Footprint (PEF), Made Green In Italy, Directive of EU Parliament and the Council on Corporate Due Diligence and Corporate Accountability EU Carbon Tax, Green Public Procurement.

L’impegno della filiera per il miglioramento delle prestazioni ambientali
Gli impegni della filiera per migliorare le prestazioni ambientali sono numerosi e vanno dall’ecodesign dei prodotti e dei processi produttivi alla sperimentazione
di nuove filiere di riciclo per i prodotti non ancora riciclati, vedi i progetti rXPS e V-PET.
In assenza di studi di settore per i materiali da imballaggio alternativi alla plastica o di dati LCA certificati da terza parte, come leader nella comunicazione ambientale per il settore packaging, Pro Food si è impegnata a sviluppare uno studio comparativo tra i principali materiali da packaging in collaborazione con Spinlife, spinoff dell’Università di Padova.

L’EPD di PRO FOOD è stato presentato a Ecomondo 2021 nell’ambito della tavola rotonda “Economia circolare: Il packaging fa sul serio” insieme ad altri due progetti innovativi:

  • r-XPS: la prima vaschetta in polistirolo espanso con riciclato post consumo
  • V-PET – Tray to Tray: l’innovativo progetto di packaging sostenibile
Our website uses cookies, mainly from 3rd party services. Agree to our use of cookies.Il nostro sito Web utilizza i cookie, principalmente da servizi di terze parti. Accetta il nostro utilizzo dei cookie.
Privacy Policy